Website

I trend del web design per il 2019

18.12.2018

Come nel mondo della moda ormai anche nel web design è cruciale stare al passo con le tendenze, quello che oggi sembra moderno e all’avanguardia in pochi mesi potrebbe già essere superato. In questo frastuono digitale, i web designer devono essere in grado di percepire le novità e di capire la differenza tra una tendenza di passaggio e un solido trend che porterà a dei risultati.

Oggi non è più sufficiente creare un sito web bello e funzionale, oggi l’utente vuole di più, vuole interagire ed essere coinvolto. Infatti, il web design del 2019 sarà incentrato sulla User Experience, puntando sempre di più sull’interaction design, con l’obiettivo di emozionare e sopratutto impressionare il pubblico.

Gli elementi al centro dell’esperienza sul web del 2019 saranno le microinteractions, piccoli dettagli che rispondono ad ogni azione che l’utente intraprende sul sito. Nell’utilizzo del mobile, le micro interazioni ci circondano già da un po’ di tempo considerando che alcune app sono costruite interamente attorno ad esse. Le persone si riferiscono a questi dettagli come a delle piccole animazioni, ma in effetti sono molto più di questo. A differenza di altre forme di animazione che esistono solo per creare un’illusione di movimento, le microinteractions interagiscono con l’utente, convincendolo a intraprendere delle azioni, mentre le grafiche animate sono un accessorio per renderle ancora più persuasive e coinvolgenti.


             


Nel web design le microinteractions cambiano completamente l’approccio dell’utente al sito: non più solo pagine informative con belle immagini, ma specifici punti di interazione, una reazione ad ogni azione, guidando l’utente attraverso il sito e dandogli allo stesso tempo la percezione di pieno controllo. Si potrebbero utilizzare elementi semplici che cambiano il solito noioso metodo di raccolta dati, oppure un text editor animato o un effetto hover to zoom, o anche dettagli più complessi come infografiche interattive, un effetto 3D sul font o sull’immagine oppure uno scrolling animato del menu e dei colori in home page. Anche se definite “micro” si tratta di componenti che hanno un forte impatto sul coinvolgimento dell’audience, in grado di creare una perfetta call to action, perché in effetti non sappiamo resistere davanti ad un pulsante animato o ai piccoli movimenti delle immagini mentre navighiamo.

Incentrando tutto sull’esperienza dell’utente, come cambiano i layout dei nuovi siti del 2019?

Qualche anno fa grazie al crescente utilizzo del mobile, centrato su siti web responsive e semplici, ha preso piede il Flat design, si tratta di uno stile essenziale e minimalista con grafica pulita che continua ancora a restare nel top delle tendenze del web design. Tuttavia, il 2019 sarà caratterizzato anche da una linea di contrasto e cioè Asymmetric Layouts o Broken Grid design, facendo un salto dalla semplicità ad una esplosione di creatività nel utilizzo di forme e immagini. Questo design suggestivo permette di attirare l’attenzione sui punti di interesse del sito, di coinvolgere e differenziarsi, evitando la trappola dei siti standard.

Uno di questi punti d’interesse sono i background, diventando anche essi sempre più interattivi e attrattivi. Il trend è giocare con grandi immagini, colori e animazioni creando un forte effetto visivo, ma sopratutto utilizzare i video, un’altra tendenza già in corso dagli anni precedenti, che ha preso piede con il crescente utilizzo dei social network diventando ad oggi il punto chiave della comunicazione nonché un forte strumento di branding.



Infine non dimentichiamoci dei colori e dei font. Già da tempo i colori vengono utilizzati nel marketing per influenzare le decisioni d’acquisto e il coinvolgimento emotivo del consumatore finale, così anche nel web design i colori possono avere un certo ascendente sul comportamento degli utenti e influenzare una determinata azione.

Il 2019 sarà l’anno dei colori brillanti e audaci, eccellenti per una call to action persuasiva e per creare un’esperienza e una comunicazione visiva d’impatto. L’obiettivo è ATTIRARE L’ATTENZIONE. I designer cominciano ad osare con forti contrasti cromatici, e lo si può notare dalla nuova tendenza ad utilizzare palette che spaziano dai colori vivaci, come i fluo degli anni ’80 e ’90, fino ad arrivare alle tonalità delicate, verdi e rosate dei pastelli. Una moda che resiste ormai dal lontano 2016, cominciata con il rinnovo del logo Instagram, è quella dei Gradienti o le così dette sfumature.  Infine, un diverso utilizzo di colori intensi e sfumature contrastanti è dato dall’effetto Duotone che, applicato su immagini e foto con tonalità potenti, quasi fluorescenti, riesce a dare  carattere e stile alla home page.  

Insomma, il mondo del web non è più solo Flat!  

Non solo colori ma anche con i Font si potrà finalmente esagerare, il trend delle grandi lettere che dominano tutta la pagina renderà il sito web più espressivo e creativo, perfetto per la tendenza del Broken Grid. Nel 2019 avremo un utilizzo del font più coraggioso, con modelli illustrati e 3D, caratteri manipolati con lettere animate ed elementi tipografici intrecciati con altre forme geometriche.

Il testo è uno strumento molto importante di comunicazione, forse il maggiore. Il trend delle lettere larghe aiuta a creare testate accattivanti, migliorare la User Experience e, sopratutto, far giungere il messaggio dove, e a chi, vogliamo. D’altronde il font rappresenta la voce e il tono della pagina, quindi sta a noi chiederci “Quanto vogliamo farci sentire?”.



Il web design del 2019 sarà incentrato sulle scelte audaci di font e colori, layout asimmetrici e background interattivi e animati, in grado di impressionare, provocare e stimolare. Ma soprattutto saranno le microinteractions a fare la differenza tra un sito ordinario e uno eccezionale, cambiando completamente il modo di navigazione e mettendo l’utente al centro dell’esperienza online. L’obiettivo dei web designer per il 2019 sarà quindi attirare l’attenzione, provocare delle emozioni, interagire e non lasciare spazio all’indifferenza.

Compila il form e ti contatteremo!

Articoli correlati